Il progetto

IL PROGETTO

Sono innumerevoli i luoghi italiani – grandi città o piccoli paesi – che hanno scommesso sulla cultura come vettore per il proprio rilancio economico e di immagine, soprattutto attraverso la promozione di manifestazioni di respiro nazionale e, in molti casi, internazionale. La città di Cassino, e, più in generale, la “terra di San Benedetto”, non hanno ancora dato vita a un unico contenitore culturale in grado di veicolare un patrimonio di valore inestimabile.

L’obiettivo di ANTICOntemporaneo è di dar vita a un progetto pluriennale che, a partire dall’abbazia di Montecassino, arrivi ad abbracciare la vasta area che si riconosce attorno a due punti cardine della storia della nostra penisola: la Regola di San Benedetto e la nascita del volgare. Il progetto è pensato come un itinerario culturale fra passato, presente e futuro, i cui singoli eventi rispecchieranno a loro volta l’idea di un percorso da compiersi (da una lingua all’altra, dalla scienza alla letteratura, dal presente al futuro, dal manoscritto alla stampa, la poesia e la musica, il cinema e il teatro, la letteratura e il cinema, ecc.). Centrale, per tutto ciò, l’abbazia di Montecassino, promotrice di un altro progetto nel progetto: Vita da chiostro, cella d’artista. Uno scrittore, un intellettuale, un poeta, ecc., sarà ospite del monastero, un mese l’anno, perché ne faccia, nel periodo di soggiorno, luogo di ritiro, di concentrazione, di riflessione per il suo lavoro.

AntiCOntemporaneo è parte di un progetto più generale incentrato sull’Italiano in cammino, un percorso tematico comune frutto della collaborazione di quattro festival dell’Italia centrale (cui si è aggiunto di recente Cassino Off): la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno; il Futura Festival di Civitanova Marche; il Borgo dei Libri di Torrita di Siena; La Parola che non muore di Civita di Bagnoregio. Quattro festival rappresentativi di quattro storiche regioni (Umbria, Toscana, Marche, Lazio) che hanno visto affiorare, Placiti capuani (960-963) in testa, le prime testimonianze dei volgari italiani.Ai soggetti già partecipi del progetto condiviso se ne potranno aggiungere altri (per scambiarsi ospiti, condividere eventi, costruire itinerari, ecc.), sempre all’interno del percorso e dei sottopercorsi individuati. Sinergie che permetteranno ai giovani residenti nel Cassinate di farsi conoscere ben oltre il loro territorio, e di far conoscere e promuovere la loro città e la loro terra nei comuni gemellati.

Management

Massimo Arcangeli

Massimo Arcangeli

Direttore Artistico

Davide Careddu

Ufficio stampa
Claudia Colafrancesco

Claudia Colafrancesco

Responsabile progetti con le scuole
Sara Fabrizi

Sara Fabrizi

Responsabile Ufficio Stampa
Sandro Mariani

Sandro Mariani

Direttore Organizzativo